Disturbi dell’apprendimento: 5 strumenti vincenti

Disturbi dell’apprendimento: 5 strumenti vincenti

mal-di-schiena-nei-bambini

Il discorso apprendimento mi sta particolarmente a cuore. Troppi bambini, a mio avviso, soffrono e crescono con l’errata idea di non essere abbastanza intelligenti, di non avere memoria o col senso di colpa di non riuscire a soddisfare le richieste degli adulti. Vorrei che loro sapessero che sono speciali, intelligenti, capaci e che possono fare grandi cose, ed è a loro che sto pensando mentre scrivo.

Oggi i bambini nascono in un mondo che “va di fretta”, in cui non c’è tempo per respirare con calma o per crescere seguendo i loro tempi naturali e personali. Sono circondati da innumerevoli stimoli provenienti da svariate fonti e quando devono concentrarsi fanno una fatica estrema ad escludere tutto il resto. Questo, insieme ad altri fattori, porta come risultato un’altissima (e sempre crescente) percentuale di bambini “considerati affetti” da ADD, ADHD (Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività), DSA (che include “disturbi” come disgrafia, dislessia, discalculia, disortografia). Purtroppo sempre più spesso i bambini iperattivi vengono “curati” con degli psicofarmaci che se da un lato li calmano, dall’altro ne uccidono la creatività, l’intelligenza e l’emotività. Tralasciando questo doloroso aspetto e senza voler sindacare su quanto questi “disturbi”, considerati disabilità, possano essere invece considerati “caratteristiche”, o su quanto spesso ai bambini venga richiesto di fare qualcosa di assolutamente innaturale per loro (come apprendere argomenti astratti o stare seduti – e magari concentrati – per lungo tempo), ci sono alcune cose che possiamo fare per aiutarli a vivere più serenamente questi anni e diventare adulti felici ed equilibrati. Ecco le mie preferite, riassunte in 5 punti.

1. Dedicargli tempo e attenzione. Fermarsi un momento, prenderli vicino, guardarli negli occhi, abbracciarli, parlare un momento a tu per tu, ascoltarli, ascoltarli e ancora ascoltarli, leggere qualcosa di speciale insieme e ridere, può aiutarli molto a ritrovare l’equilibrio e un po’ di tranquillità. Limitare l’uso della tecnologia e assicurarsi che dormano le giuste ore.

healthy-meals-for-kids2. L’alimentazione! Zuccheri raffinati, farina bianca, latticini, conservanti, coloranti…. sono assolutamente nemici della concentrazione, dell’apprendimento, della tranquillità e della salute in generale. Quindi: frutta e verdura freschi sono da preferire a merendine, biscotti, patatine e company. Quando mi capita di portare carote, cetrioli o peperoni tagliati a striscioline a qualche festa, vengono spazzati via prima delle patatine! A casa nostra poi, i centrifugati vengono accettati volentieri come anche, ad esempio, il gelato fatto di sole banane congelate. I bambini cercano queste cose, è più semplice di quanto si possa immaginare! Ricordatevi anche dell’importanza dell’acqua…. incoraggiateli a bere!

3. Il Superbrain Yoga: se non ne avete mai sentito parlare, sappiate che è un supporto incredibile. Si tratta di un semplice esercizio che richiede un paio di minuti; lo hanno sperimentato con studenti con maxresdefault (3)importanti difficoltà di apprendimento, con bambini autistici, con disturbi comportamentali e i risultati sono stati sorprendenti. Secondo me, dovrebbe essere fatto in tutte le scuole, in tutte
le case, a tutte le età. Io lo abbino all’utilizzo degli oli essenziali e in questo esercizio specifico, uso la miscela InTune di doTERRA che descriverò brevemente tra un attimo. Se vuoi maggiori informazioni su cos’è e come fare l’esercizio, clicca qui.

4. Gli Oli Essenziali: non avete idea di quanto possono aiutare! Ci sono diverse ragioni per le quali sono fantastici.

“Quando un individuo inala un olio essenziale o un altro aroma, viene attivato il bulbo olfattivo che collega direttamente al cervello i processi che stimolano ed incoraggiano le connessioni neurali. Il semplice atto di diffondere un olio essenziale come la Lavanda in classe, o inalare la Menta Piperita direttamente dalla boccetta, può avere un effetto immediato e un impatto efficace su discente. Semplici ma potenti suggerimenti, hanno dimostrato, attraverso sia singoli oli sia miscele e rimedi, che oli essenziali e supplementi nutrizionali sono strumenti potenti per il miglioramento della focalizzazione, della concentrazione e molto altro.”  (The Essential Life)

Gli oli essenziali di grande aiuto a questo scopo, possono essere (a scelta):

  • InTune per calmare e stimolare la mente
  • Bergamot per calmare, combattere l’ansia, lo stress e favorire l’autostima
  • Vetiver per agevolare la focalizzazione, la concentrazione e le prestazioni mentali
  • Lavender per favorire l’adattabilità mentale e le prestazioni, per allentare l’ansia e abbassare lo stress
  • Lemon per favorire la concentrazione, la chiarezza mentale e l’atteggiamento positivo
  • Fankincense per l’affaticamento mentale
  • Cedarwood per calmare la mente e migliorarne le prestazioni
  • Roman Chamomile per ridurre l’ansia e promuovere la fiducia
  • Rosemary per stimolare la memoria
  • Balance per promuovere un stato di grounding mentale
  • Serenity per rilassare la mente

Nella pratica, alcune idee utili possono essere:

  • una goccia di WildOrange e una di Peppermint sul palmo della mano, sfregando poi delicatamente le mani insieme e annusando per avere energia, aprire la mente ossigenare l’organismo e risollevare l’umore.
  • Lemon inalato con Rosemary per favorire la concentrazione e l’atteggiamento positivo.
  • Vetiver combinato con Lavender applicato sotto ai piedi, sulla colonna vertebrale e dietro al collo appena sotto alla nuca e diffuso per calmare, favorire la focalizzazione e la concentrazione.
  • InTune messo sulle tempie, dietro alle orecchie e dietro al collo appena sotto alla nuca

Come promesso, vorrei dedicare alcune righe per parlare della miscela InTune, perché credo ne valga la pena. È una miscela composta da Amyris, Patchouli, Frankincense, Lime, Ylang Ylang, Sandalwood e Roman Chamomile. Calma la mente e favorisce la pace interiore; è molto utile per coloro che hanno tempi brevi di attenzione, può aiutare coloro che si “perdono” nei pensieri, ma anche chi salta in continuazione da un pensiero all’altro e da un’attività all’altra. Agevola una sana connessione fra corpo e mente e aiuta ad avere il potere di essere completamente collegati al momento presente. È una miscela stupenda!

Quando usate gli oli coi bambini, osservate la loro reazione; ci sono oli, tipo il Wild Orange o la Lavanda, che li conquistano, si perdono nel profumo e ne rimangono estasiati. È una gioia guardarli! Per maggiori informazioni su come usare gli oli coi bambini, clicca qui.

5. Non posso fare a meno di menzionare l’importanza della musica in queste problematiche. Senza toccare la musicoterapia come scienza vera e propria, sappiate che la musica può fare una sostanziale differenza, in una direzione o nell’altra. Sì, ma quale? Cosa scegliere? È importante che osserviate il vostro bambino. Indubbiamente è un mondo immenso, ma alcune semplici e basilari indicazioni possono essere:

  • se tende ad essere nervoso, aggressivo, ad avere ossessioni o manie è bene usare una musica non troppo music_studyritmata o con un ritmo incalzante, ma scegliere qualcosa di rilassante con un ritmo lento e portarli piano piano verso un genere new age.
  • se invece, è un bambino che si perde nei pensieri e nelle cose che fa, è meglio scegliere qualcosa di più ritmato, che gli dia il senso del “procedere”.

La musica di Mozart è normalmente la più indicata; può essere ritmata o calma, ma è sempre comunque molto armoniosa. Contiene una varietà di suoni e armonie che non si capisce ancora bene perché, ma hanno un effetto straordinario sia sul corpo che sulla mente e può essere un buon aiuto. Un altro brano musicale che ho usato diverse volte coi bambini, è Canon di Pachelbel (questa versione ad esempio) e ho visto bambini turbolenti fermarsi, rilassarsi e lentamente lasciarsi andare.

Forse è perché la musica fa parte di me in maniera profonda, ma sono grata e nello stesso tempo stupita quando ne vedo il grande potere benefico. Usatela, può fare molto, ma prestate attenzione nel sceglierla.

Sono grata per la semplicità e la potenza di questi strumenti, che possono davvero rendere migliore la nostra vita e aiutare i bambini a crescere sereni, avendo fiducia in sé stessi e sviluppando più pienamente il loro potenziale.

A presto!

Claudia 😊

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo; in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento e non intendono in alcun modo sostituire il rapporto diretto con medico o la visita specialistica. 

Per ulteriori informazioni puoi contattarmi compilando i campi seguenti  o direttamente al numero +39 340 310 3134 (anche su WhatsApp)

Lascia un commento